di Ulf Johan Lindahl

La vittoria dell’imperatore Menelik nella battaglia di Adua del 1° marzo 1896 fu un evento determinante per l’Etiopia (Figura 1). Il suo esercito di 100.000 soldati, contadini e uomini armati di lance e pistole armati al comando di Ras Makonnen – padre del futuro imperatore Hailé Selassié – schiacciò l’esercito coloniale italiano che cercava di espandere il possedimento dell’Eritrea occupando regioni dell’Etiopia.

La vittoria di Menelik consacrò l’Etiopia come nazione indipendente nel corno dell’Africa, circondata da colonie governate da Italia, Gran Bretagna e Francia.

Il centenario della battaglia di Adua a è stato commemorato nel 1996 con una serie di sei francobolli creati dal principale designer di francobolli dell’Etiopia, Bogale Belatchew, scomparso lo scorso luglio (Figura 2).
Sono stati ben 75 i francobolli da lui disegnati dal 1973 al 2019.

La vittoria di Adua è stata anche un evento determinante per l’embrionale servizio postale etiope, che ha dovuto disegnare un proprio percorso e nel frattempo ha creato una storia postale unica tra le colonie europee in Africa.